GUG_8743

Status Blog


Libro cartaceo vs ebook, una sfida ancora viva

libro cartaceoL’apparente lotta impari tra libro cartaceo ed e-book non è ancora persa.

Negli ultimi anni si è assistito a quello che sembrava un inesorabile declino del libro cartaceo rispetto alla stampa degli eBook.

Solo recentemente c’è stata un’inversione di tendenza, perché? Ci sono molte teorie, i libri degli Youtuber, i libri da colorare per adulti che non sono replicabili nell’eBook o perlomeno non nelle stesse modalità, e su questo trovate un bell’articolo qui.

Sicuramente nell’autopubblicazione, grazie ad Amazon per esempio, l’eBook ha ancora molto sviluppo, mentre la piccola editoria dà sicuramente un grandissimo contributo sia all’eBook che al libro cartaceo (per esempio a Genova sono molte le case editrici operanti ed il settore è vivo e vivace, grazie alla stampa digitale è possibile infatti stampare e ristampare davvero on demand con risultati qualitativi eccellenti).

Sull’aumento delle vendite di libri cartacei, noi di Status abbiamo la nostra ipotesi: è risaputo che leggere su un buon eReader è più riposante persino del leggere su carta, mentre invece leggere su un monitor può risultare faticosissimo e molto stancante, quindi inizialmente ci fu un vero e proprio boom degli eReader, il libro cartaceo sembrava davvero finito.

Il libro cartaceo aveva però un alleato inconsapevole: il tablet. La diffusione a macchia d’olio dei tablet ha fatto si che, per evitare una ridondanza tecnologica, i possessori di tablet (ma anche di smartphone di ultima generazione) non comprassero più gli eReader. Va da sé che gli eBook, essendo letti  a questo punto per lo più su schermo retroilluminato, diventarono più stancanti del libro cartaceo, spingendo quindi verso un rinnovato amore per la carta stampata che, come è risaputo, ha anche il vantaggio di non avere batterie che si scaricano.

Ma voi che ne pensate? Vi sembra una buona teoria o avete altre ipotesi?

Gianluca Marconi

About Gianluca Marconi

Gianluca Marconi, alto, biondo, con gli occhi azzurri ma non figo, si occupa di stampa digitale da 13 anni. E' anche appassionato di referral marketing al punto di averne fatto una seconda attività.

  •  
  • Facebook
  • Google+
  • LinkedIn

1 Comment

  •    Reply

    Correva l’anno 2000, uno dei titoli dei temi di maturità iniziava con: “Da Gutenberg al libro elettronico…” Cosa è successo nel frattempo?
    Gli early adopter hanno ridotto lo spazio occupato dai bestseller in casa e forse gli scaffali da spolverare sono diminuiti. Ma nonostante siano passati 16 anni da quel tema di maturità, anche gli informatici come me continuano ad amare la sensazione della carta sotto i polpastrelli e non possono fare a meno di una copia cartacea del Libro a cui sono più legati.

    Lotta impari tra sentimenti discordanti… e poi, hai mai provato a regalare un e-book ad un caro amico? Il cartaceo ha sempre un certo fascino!

Leave a Comment

Loading